Friedkin freme, subito a Roma

Fienga si dimetterà il 17 agosto ma le sue dimissioni saranno respinte da Friedkin che gli proporrà il rinnovo del contratto per un anno

di Redazione

Corriere dello Sport (R. Maida) – Fare tutto, fare in fretta. Dan Friedkin che ha una grande passione per gli aerei volerà a breve a Londra col suo jet privato per perfezionare l’acquisto della Roma. Molto attivo anche il figlio Ryan che si troverebbe già a Londra e già sta preparando il suo arrivo nella Capitale prima della nuova stagione, Covid permettendo. Un modo forte per dare un segno di discontinuità con la gestione precedente degli ultimi 2 anni. Allo stesso tempo però il figlio del magnate texano non vorrà rivoluzionare il club ma adeguarsi pian piano, prima conoscendo tutte le dinamiche del calcio italiano e non solo. A questo sono serviti i colloqui con Andrea Agnelli e Giovanni Malagò. Fienga si dimetterà il 17 agosto, come prevede lo statuto del club, ma le sue dimissioni saranno respinte da Friedkin che gli proporrà il rinnovo del contratto per un anno. Dovranno poi essere inserite nell’organigramma due figure che conoscano bene il calcio: un supervisore tecnico e un direttore sportivo. Per la nuova stagione tale qualifica potrebbe essere assunta da Morgan De Sanctis, salvo poi essere affiancato da un ds più esperto come Piero Ausilio.