Friedkin e il tassello chiave del ds, aspettando Campos. Con Scalera

Corriere dello Sport (G. D’Ubaldo) – Il restyling dirigenziale sarà il primo vero passo della Roma dei Friedkin. Ci sarà la conferma nel ruolo apicale di Fienga, insieme a quella di Calvo per quel che riguarda l’area commerciale, mentre si aggiungerà Scalera. Il tassello più importante rimane quello da inserire: il direttore sportivo. La Roma aspetta sempre Campos, il profilo che per il momento ha convinto di più Dan Friedkin. Resta da capire se Campos riuscirà a liberarsi dal Lille, in alternativa indicherà un dirigente di sua fiducia. Si valuta anche il profilo di De Jong del PSV Eindhoven. Intanto va avanti la causa con Petrachi, la nuova udienza è fissata per il 26 novembre. L’ex ds è in causa con la Roma per aver impugnato il licenziamento per giusta causa. Nella prima udienza si è tentata una conciliazione. I legali della Roma hanno offerto sei mensilità, mentre come ipotesi di conciliazione la difesa ha chiesto il reintegro.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

I più letti

CLASSIFICA SERIE A