Il Tornatora

Fonseca perde la linea mediana. E tra i pali idea Pau Lopez

di Redazione

London Calling, Fonseca answering. Il tecnico, fresco di firma con la Roma, è sbarcato nella mattinata di ieri nel Regno Unito per conoscere Pallotta e il management giallorosso (Baldini, Fienga, Calvo), dopo aver passato una giornata a Milano con Petrachi, ds in pectore del club. Sorrisi, strette di mano e buoni propositi: sullo sfondo del big bang nasce la nuova Roma, semi-rivoluzionata nei posti di comando e completamente da rifondare in campo. Messo subito di fronte alla necessità di dover cedere, la spina dorsale della squadra sarà smantellata con Manolas, Dzeko e Kolarov pronti a partire. Fonseca sembra avere le idee chiare su quelli che dovranno essere gli obiettivi di mercato da raggiungere. Un portiere, uno (o due) difensori centrali, un regista a centrocampo e un centravanti di livello per sostituire Dzeko. Ma, andando con ordine: Pau Lopez, del Betis Siviglia è il nome che sembra più attendibile per i pali, visto che gli italiani Sirigu, Cragno e Perin costano troppo. Classe ’94, una valutazione di circa 18 milioni, è il nome proposto da Petrachi, con Olsen dirottato verso la Premier. In difesa Verissimo del Santos sembra essere in pole position rispetto ad altri nomi. A centrocampo il sogno è Veretout della Fiorentina, mentre è stato offerto Madragora. Complicatissimo, invece, trovare il sostituto di Dzeko, che è già d’accordo con l’Inter ed è in attesa del via libera dalla Roma. Lo riporta La Repubblica.