Il Tornatora

Fonseca, mercato d’attesa

di Redazione

Friedkin ancora non c’è. E Pallotta ha altro a cui pensare. Nessun vuoto di potere, però. A governare nella Capitale, il ceo/ad Fienga che deve comunque rispondere al bostoniano e al californiano. E che è anche l’interlocutore del ds Petrachi, pronto alla full immersion di gennaio: da stamattina riapre il mercato. Se dipendesse da Fonseca i rinforzi sarebbero di sicuro tre, uno per ogni reparto. Se andrà via Kalinic gli è stato garantito l’arrivo di un vice Dzeko e il portoghese ha indicato Mertens. Scartato Pinamonti e congelato Kean, rimane d’attualità Mariano Diaz. Perplessità del tecnico invece su Piatek, che il Milan sta offrendo in Italia. Altro giocatore offensivo che può arrivare è Politano, sul quale Petrachi punterà solo in caso di addio di Under: sul giocatore Tottenham, Everton e Bayern Monaco. In uscita anche Jesus, Perotti e Pastore, mentre sembra andare verso la permanenza Florenzi, del quale il sostituto potrebbe comunque eventualmente essere Faraoni. Lo scrive Il Messaggero.