Il Tornatora

Fiducia a Mkhitaryan “l’italiano”. Così ha riconquistato la Roma

di Redazione

Mentre Mkhitaryan si curava tra massaggi, piscina e fisioterapia ha guadagnato terreno sul piano linguistico. E’ impressionante la sua familiarità con l’italiano a tre mesi dal suo arrivo. Questo spiega molto dello spessore umano e professionale dell’armeno. Ciò che si può osservare è la ritrovata leggerezza nel passo che sembra raccontare la fine di un malanno infido chiamato pubalgia. Per strappare un giocatore così forte in prestito oneroso dall’Arsenal, la Roma ha dovuto correre il rischio di subire i problemi fisici. Nelle visite mediche il giocatore aveva già un’infiammazione fastidiosa che si portava dietro dalla scorsa stagione. Petrachi e Fonseca hanno deciso che valesse la pena prenderlo, curarlo, gestirlo, per un progetto che vada oltre alla prima stagione. Il suo adattamento alla città procede al meglio. Mkhitaryan, poi, si prepara a riavere un posto da titolare sostituendo l’infortunato Kluivert. Lo riporta il Corriere dello Sport.