Iachini: “Peccato, non abbiamo concesso quasi nulla. Sugli sviluppi di due palle inattive abbiamo preso gol, più di questo ai ragazzi non posso rimproverare” – VIDEO

di Redazione

Giuseppe Iachini, allenatore dell’Empoli, al termine della gara contro la Roma ha rilasciato alcune dichiarazioni. Queste le sue parole:

IACHINI IN CONFERENZA STAMPA

Si sente defraudato?
Meritavamo un risultato positivo, nel primo tempo abbiamo sbagliato qualche palla in uscita e qualche situazione in avanti, nel secondo tempo il nostro portiere non ha fatto una parata. Abbiamo creato diverse situazioni pericolose. C’è rammarico, se fosse accaduto al contrario… valutazioni che lasciano il tempo che trovano.

Bennacer e Krunic?
Stanno crescendo molto, giochiamo con un trequartista davanti alla difesa e uno come interno di centrocampo, abbiamo un centrocampo offensivo. Siamo l’ottava squadra del campionato per pericolosità. Non portiamo a casa quanto meritato, perché dietro abbiamo commesso qualche errore individuale, in mancanza del quale avremmo avuto 4-5 punti in più. Dobbiamo essere più smaliziati e furbi. Sapevamo che affrontavamo una squadra molto fisica, dovevamo essere più attenti. Abbiamo una squadra anche brevilinea, dobbiamo fare qualche fallo in meno. Oggi abbiamo subito su situazioni di questo tipo e dobbiamo migliorare.

IACHINI A SKY

Un po’ una partita incompiuta?
Venivamo a giocare a Roma contro giocatori di qualità. Si sono chiusi molto bene e certe volte abbiamo creato i presupposti per creare occasioni importanti. Peccato perché non abbiamo concesso quasi nulla e sugli sviluppi di due palle inattive abbiamo preso gol. Più di questo ai ragazzi non posso rimproverare se non il fatto di essere più incisivi nell’ultima giocata.

Ha detto che serviva più malizia…
Sì nel gol preso per esempio. Siamo l’ottava squadra del campionato per occasioni create e poi magari per un’ingenuità in difesa subiamo qualche gol evitabile. Lì dobbiamo prestare più attenzione perché roviniamo la prestazione.

Nel primo tempo l’Empoli è stato piuttosto rinunciatario…
Giusto. Il primo tempo abbiamo sbagliato quando entravamo in possesso palla e quello non ci ha permesso di sviluppare quello che avevamo preparato. Nel secondo tempo ho chiesto più pazienza e l’abbiamo fatto meglio. Forse avevamo un po’ di timore e ci può stare anche se potevamo farlo sicuramente meglio.

Si sentiva anche lei che sarebbe stato annullato il gol?
Quando vai a rivedere il gol qualcosa c’è stato. Io non l’ho rivisto ma da quello che mi dicono c’è stato un contatto molto ravvicinato. è difficile togliersi di torno. Vedendolo qui mi sembra un po’ involontario ma è andata così e ci dispiace perché per quello che abbiamo espresso la squadra avrebbe meritato questo risultato.

Come mai Traore non gioca più?
Nella testa avevo già l’idea di forzare la situazione. Con Bennacer e Krunic mettere Traore avrebbe prestato il fianco all’avversario. Con Brighi volevo andare a pareggiare con un’altra forma tattica. Traore ha 18 anni e adesso sta rifiatando e sta riprendendo la sua brillantezza. Dobbiamo anche aspettarlo perché non possiamo pretendere da lui tutto.