Il Tornatora

E la chioccia avrà 23 anni: Cristante

di Redazione

Corriere dello Sport (R.Maida) – Giovani, bravi e determinati. Così li cerca la Roma, così li vuole Monchi che già dal primo febbraio si è messo al lavoro per costruire la squadra della prossima stagione. L’investimento su Ünder, apparso improvvisamente azzeccato, lo ha convinto a insistere sullo scouting, senza però rinunciare a giocatori più pronti nell’immediato: uno di questi è Bryan Cristante, centrocampista dell’Atalanta cresciuto nel Milan e passato anche per un’esperienza al Benfica. Classe ’95, ha già un buon curriculum che potrebbe suggerirgli il salto in un grande club. Monchi ha sentito l’Atalanta, che ovviamente registra molti altri estimatori, ma stavolta la Roma non commetterà l’errore di trascurare l’accordo con il giocatore, come accadde l’anno scorso con Kessie. Cristante, che ha detto di vedersi bene in Premier League, vale già più di 20 milioni anche se l’Atalanta, per riscattarlo poche settimane fa dal Milan, ne ha pagati solo 4. Per anticipare le aste e la concorrenza, è necessario affrettarsi e sigillare l’intesa.

MOVIMENTI – Proprio sul centrocampo la Roma intende intervenire con maggiore robustezza. Nel quadro delle trattative per un possibile passaggio di Alisson al Real Madrid, Monchi si è informato sulla disponibilità del croato Kovacic a tornare in Italia dopo il breve periodo interista. Kovacic, che ha soltanto 23 anni, ha perso il posto in squadra a causa degli infortuni ma adesso è pienamente recuperato. Inoltre ha uno stipendio in linea con le disponibilità della Roma (2,5 milioni netti). Per età, ma anche per la maggiore qualità, si fa preferire al connazionale Badelj, che è in scadenza di contratto con la Fiorentina ma ha fatto una richiesta piuttosto alta a Monchi. Restando alla linea mediana, un giocatore che interessa da tempo è Dani Ceballos: classe ’96, anche lui è approdato da poco al Real Madrid ma non ha molto spazio. I media spagnoli sono sicuri che possa fare al caso della Roma.

TALENTI – A metà tra centrocampo e attacco si colloca invece Ziyech, che sarebbe stato probabilmente acquistato a gennaio se la Roma avesse ceduto un pezzo grosso. Ziyech, classe ’93 dell’Ajax, può giocare sia mezz’ala sia trequartista ed era stato cercato già ai tempi di Sabatini. E’ un’opzione credibile. Senza però dimenticare che per l’attacco Monchi ha puntato forte su Simone Verdi, che è leggermente più anziano (1992) e ha tanti pretendenti ma risponde alla perfezione al profilo richiesto. E non va ignorato neppure Berardi: Di Francesco è sicuro di poterlo rilanciare. A luglio valeva 50 milioni ma oggi?