Il Tornatora

Dzeko: “Io capitano? No, più giusto Florenzi ma questa è casa mia”

di Redazione

La sua famiglia era stata fondamentale nella scelta di non andare al Chelsea due anni fa, mentre questa volta la decisione di rimanere a Roma viene prevalentemente da Dzeko, anche se i suoi figli nella Capitale si sentono a casa: “Lo dico da sempre – da detto il bosniaco a Roma Tvqui mi sento a casa, la mia famiglia si sente a casa, anche i miei figli che sono nati in questa città“. Il giocatore ha raccontato anche di come i suoi compagni lo abbiano convinto a rimanere in giallorosso: “Mi rende felice vedere gli altri contenti del fatto che io sia rimasto. I miei compagni di squadra, amici, fratelli, mi hanno messo pressione per non farmi andare da nessuna parte. Ho un bellissimo rapporto con tutti. Pellegrini e Florenzi ogni giorno mi dicevano: “Tu rimani qui”. Alessandro mi ha promesso: “Se firmi ti do la fascia da capitano”. Quando ho rinnovato mi ha detto: “È tua”, ma io ho risposto che lui resta il nostro capitano e tutti siamo con lui“. Lo scrive La Gazzetta dello Sport.