Il Tornatora

Dzeko, gol e nervosismo. Londra chiama Monchi

di Redazione

Dzeko a muso duro. Nervoso, tanto da rifiutare pure l’intervista di migliore in campo a fine gara, ma ancora decisivo. Il centravanti trascina la Roma, come spesso ha fatto dall’inizio del nuovo anno. La doppietta al Frosinone è pesantissima, è sempre stato dentro la partita. Come riporta Il Messaggero, si è scatenato quando il pubblico dello Stirpe ha deciso di offenderlo. Dopo aver risposto alla gente che gli ha insultato a lungo la madre e gli ha urlato: «Zingaro». È stato anche ammonito, ritrovando l’arbitro Manganiello che lo cacciò a Firenze in Coppa Italia. Alla fine si è sfogato come piace a lui, festeggiando con i tifosi della Roma l’85° gol in 166 partite. In Spagna e in Inghilterra, intanto, insistono: Monchi a fine stagione raggiungerà Emery all’Arsenal. Non c’è niente di ufficiale, ovviamente, ma sono però confermati i rumors sull’addio del ds giallorosso che lascerebbe dunque Trigoria in anticipo sulla scadenza del contratto e dopo appena 2 anni di lavoro con la società di Pallotta. Lo spagnolo, per liberarsi dalla Roma, dovrà comunque versare una penale che è superiore ai 2 milioni di euro, cifra che sarà pagata dalla società inglese.