Il Tornatora

Dzeko e Manolas, ci siamo. La Roma passa all’incasso

di Redazione

Dzeko, Manolas, El Shaarawy e Nzonzi. La Roma continua a vendere i suoi pezzi grossi, con il triplo obiettivo di abbassare il monte ingaggi, ringiovanire la rosa e incassare un tesoretto per sistemare il bilancio e per poter comprare. Il francese è stato protagonista di un vero e proprio giallo: due giorni fa non si è presentato alle visite mediche senza avvisare la società, che lo aspetta nei prossimi giorni per un chiarimento (sarà multato), mettendosi, di fatto, sul mercato. Nzonzi piace al Lione (che lo vorrebbe in prestito con diritto di riscatto) e al Psg: la Roma aspetta solo un’offerta. Passi decisivi sono stati fatti per Dzeko all’Inter. Ancora in stand-by, invece, la trattativa tra El Shaarawy e lo Shanghai Shenhua. Decisamente in dirittura d’arrivo la cessione di Manolas al Napoli: oggi potrebbe essere il giorno dell’ufficialità. Come contropartita tecnica dovrebbe essere inserito Diawara, valutato 16-18 milioni, anche se per motivazioni contabili le due operazioni saranno separate. In attesa di una risposta da parte di Veretout, che oggi dovrebbe sciogliere le sue riserve, la Roma resta forte su Barella: offerti al Cagliari 35 milioni più uno a scelta tra Gerson e Defrel e un giovane. Il Cagliari ha accettato, ma il centrocampista azzurro preferisce l’Inter. Il possibile ritorno di Buffon alla Juventus spinge sempre di più Perin lontano da Torino: la Roma è interessata per sostituire Olsen, ma non come contropartita per Zaniolo o Luca Pellegrini. Lo riporta il quotidiano Corriere della Sera.