Gazzetta dello Sport – Di Benedetto: “Faremo una grande Roma”

di Redazione

Domanda del socio Palermo: “In presenza di una società con perdite endemiche e un peggioramento in vista, il nuovo Cda non potrebbe pensare di rinunciare al compenso stabilito?”. Gli amministratori giallorossi, fino a quel momento, hanno risposto a tutto, ma a questo interrogativo tacciono e mettono ai voti: la proposta passa. Cioè il Cda si assegnerà emolumenti pari a 1.280.000 euro lordi (da rivedere). “Ma è la cifra massima” chiosa il presidente dell’assemblea Cappelli, facendo immaginare uno sconticino. Comunque, a meno di colpi di scena, sulla scia di Rosella Sensi (a lei andavano 1,1 milioni di Euro lordi) anche il predisente Di Benedetto percepirà una cifra analoga. Ma questo è il calcio del terzo millennio, visto che ad Andrea Agnelli la Juve ha assegnato uno stipendio di 470.000 euro. In ogni caso, il patron americano ha così benedetto l’assemblea: “Sono molto onorato di diventare presidente della Roma e sorpreso di vedere una passione così grande. L’a.d. Fenucci ha tracciato la strategia, dallo sfruttamento col Coni dell’area del Foro Italico alla ridiscussione dell’affitto di Trigoria. E Fiorentino (Unicredit) apre ai cinesi: “Sarebbe bello se investissero nella Roma.”
Gazzetta dello Sport – Massimo Cecchini