Più si avvicina il derby e più aumentano le probabilità che Francesco Totti domenica prossima sia costretto ad accomodarsi in tribuna. Lo stiramento muscolare rimediato sabato primo ottobre contro l’Atalanta non è stato smaltito, il capitano non è ancora riuscito a scendere dal lettino del fisioterapista e, quindi, la sua presenza contro la Lazio, visto che manca ormai solo una settimana all’appuntamento con la squadra di Edy Reja, è molto complicata.
Ieri Francesco, nonostante la (doppia) giornata di vacanza concessa da Luis Enrique alla squadra, non si è riposato e si è sottoposto alla solita, abbondante razione di fisioterapia per tentare di recuperare in tempo utile: domani, quando la Roma tornerà ad allenarsi a Trigoria, parlerà con i medici giallorossi e tutto il quadro sarà più chiaro. Ll’infortunio è molto delicato e nessuno, Totti in testa, ha voglia di rischiare di peggiorare la situazione con una ripresa troppo accelerata. Ecco perchè si comincia con sempre maggiore insistenza a ipotizzare il nome del vice Totti, del vice trequartista nella Roma che affronterà la Lazio. Tutte le strade, considerando quanto accaduto contro l’Atalanta dopo l’uscita dal campo del capitano, portano a Miralem Pjanic, il bosniaco andato a segno l’altra sera con la propria Nazionale contro il Lussemburgo. Pjanic sarà di ritorno a Trigoria soltanto nella giornata di mercoledì (martedì sarà impegnato contro la Francia di Cisse) e Luis Enrique si augura di poterlo avere a disposizione senza alcun impedimento per iniziare l’addestramento tattico.
Pjanic nel Lione giocava proprio da trequartista, ma con movimenti diversi rispetto a quelli del gioco di Luis: il tempo per provare e riprovare, insomma, non manca. L’allenatore della Roma, però, in una conferenza-stampa di qualche settimana fa parlando proprio del ruolo di trequartista aveva fatto anche i nomi di Lamela, Pizarro e Bojan: ecco perchè ipotizzando un vice Totti occorre tener presente anche questi giocatori. Lamela ormai è guarito, si allena da parecchi giorni con i compagni e anche se la sua condizione atletica non è ottimale è pronto per essere impiegato. L’argentino ieri era alla Futsal Arena di via del Baiardo per seguire la gara Canottierilazio Futsal-Biancazzurro Fasano, A2 di calcio a cinque. «Il derby? E’ una settimana speciale, si percepisce in città l’attesa e la passione con cui si vive questa partita: io sto bene, sono a disposizione e spero di giocare. Poi sarà Luis Enrique a decidere», le parole dell’ex River Plate. È chiaro che se Pjanic verrà impiegato dietro le due punte, a centrocampo si libererà un posto con Pizarro in pole position per sostituire il bosnianco, ma occhio a Perrotta che ha superato la distorsione alla caviglia.
Il Messaggero – Mimmo Feretti