Del Vescovo (medico Roma): “I ragazzi sono straordinari perché dopo pochi giorni di vacanza hanno iniziato a telefonarci, chiedendo il permesso di iniziare a lavorare”

di Redazione

del vescovo

Riccardo Del Vescovo, medico sociale della Roma, è stato intervistato da Roma Radio e ha parlato di cosa si fa in questi primi giorni di visite mediche. Queste le sue parole:

Questo è un punto di ritrovo nonostante ci sia stato un contatto settimanale con tutti gli atleti. Il primo giorno si fa un punto zero. Si parte con valutazioni cardiovascolari classiche che consentono di estendere l’idoneità sportiva annuale. Successivamente i giocatori passano in rassegna con specialisti che valutano gli elementi base medici come le analisi del sangue. Dopo si prosegue col nutrizionista che valuta l’indice di massa corporea dei ragazzi ma non ci saranno problemi perché i giocatori hanno seguito alla lettera i nostri programmi durante le loro vacanze. Il secondo giorno si passa ai test fisici e articolari per prepararsi al meglio per il ritiro. I ragazzi sono straordinari perché dopo pochi giorni di vacanza hanno iniziato a telefonarci, chiedendo il permesso di iniziare a lavorare. Tutti hanno fatto il loro dovere, qualcuno addirittura di più. Il ritiro a Pinzolo è perfetto perché il clima e l’ambiente sono ideali ma conta soprattutto lo stare insieme. Per questo anche gli atleti infortunati partiranno con noi. Con Spalletti c’è un ottimo rapporto, lavorare con lui è stimolante