Il Tornatora

De Rossi: “Saremo pronti per questa sfida da dentro o fuori, c’è la consapevolezza di potercela fare. Infortunio? Non voglio trascinarmi in campo” – VIDEO

di Redazione

Daniele De Rossi, capitano della Roma, ha rilasciato alcune dichiarazioni alla vigilia dell’andata degli ottavi di Champions. Queste le sue parole in vista del Porto:

DE ROSSI A SKY SPORT (GUARDA IL VIDEO)

Vi state riprendendo, anche l’anno scorso successe un fatto simile…
Siamo una squadra forte che ha un’identità ben precisa di gioco. E’ un piccolo ritorno al passato visto che l’anno scorso abbiamo avuto una fase altalenante e poi ci siamo dimostrati una squadra più forte di quella che pensavamo di essere proprio nella fase finale di Champions, quindi anche un po’ di scaramanzia o buon auspicio possiamo trarlo da questo ricordo.

Come ti aspetti la gara con il Porto?
Il Porto è una squadra forte. Hanno un allenatore bravo che sta facendo molto bene, sono abituati a giocare queste partite e giocano insieme da tanti anni. In più hanno delle qualità importantissime, sarà una partita difficile, equilibrata, con due squadre che si equivalgono. Siamo veramente elettrizzati di giocare questa partita ma consapevoli che sarà molto difficile.

Sei tornato dopo un lungo infortunio…
Non ho mai avuto un infortunio così lungo e così delicato. Soprattutto un infortunio che non è che guarisca da un giorno all’altro. E’ un infortunio che mi porterò dietro nei prossimi anni di carriera e se starò bene a lungo termine io non vedo perché non debba continuare, anche perché secondo me le prestazioni sono in linea con quelle dei miei compagni. Ci posso stare all’interno di questa squadra a patto che io stia bene e a patto che non mi trascini in campo come ho sempre detto.

DE ROSSI A ROMA TV

Il momento?
L’anno scorso abbiamo avuto dei momenti altalenanti e abbiamo dimostrato poi di essere pronti quando abbiamo affrontato questa sfide da dentro o fuori e sono convinto che lo saremo anche domani.

Il Porto è abituato a giocare a questi livelli…
Sono abituatissimi, anche a vincere nel loro paese. Giocano insieme da tantissimi anni, si conoscono bene, stanno facendo un percorso in Champions incredibile. è una partita difficile tanto quanto lo sarebbe stata contro le altre big europee. Abbiamo la giusta dose di preoccupazione e rispetto ma anche la consapevolezza di potercela fare.

Questa partita può cambiare la stagione in positivo?
Ogni partita dà delle risposte soprattutto in un momento in cui le cose non vanno benissimo. Anche piccoli risultati intermedi possono dare una risposta a lungo termine e noi cerchiamo questo. Vogliamo risollevare la stagione anche partendo da questa partita che vale quanto una stagione.