Lega Serie A, Dal Pino: “Il graduale ritorno dei tifosi allo stadio sarà una realtà. Magari già da luglio”

Il presidente di Lega: "Non ripartire avrebbe avuto un serio impatto sul valore sia dei club sia dei giocatori"

di Redazione

The New York Times (R. Smith) – Il calcio in Italia è ripartito ormai da due settimane, ma gli spalti degli stadi di Serie A per il momento restano vuoti. L’emergenza Covid-19, sebbene in parte diminuita, non è del tutto passata e per questo permettere ai tifosi di aggregarsi dentro gli impianti sarebbe rischioso. Di un possibile ritorno delle persone sugli spalti ha parlato Paolo Dal Pino, presidente della Lega Serie A. Di seguito, alcune delle sue dichiarazioni sul tema:

Sul ritorno dei tifosi allo stadio.

Dobbiamo avere prudenza e pazienza, ma siamo fiduciosi che se la situazione sanitaria continua a migliorare, il graduale ritorno dei tifosi negli stadi sarà una realtà, magari parzialmente dal prossimo mese.

Abbandonare la stagione?

Avrebbe avuto un serio impatto sul valore sia dei club sia dei giocatori.

Sulla Lega Serie A.

In Lega c’è più unità di prima. Non essendoci partite né discussioni in cui i presidenti dei club criticavano gli arbitri o i giocatori, e non avendo controversie, è stata eliminata molta della tensione. Il Covid-19 ha cambiato molte cose, ha cambiato il modo in cui le persone interagivano.