Dal campionato alle Coppe. Quelle prove generali per testare anche il futuro

Fonseca scalda Zaniolo per il vero obiettivo di questo finale di stagione, l'Europa League

di Redazione

La Gazzetta dello Sport (L. Garlando) – L’ultima giornata è un passaggio di testimone, un ponte di trasferimento: dal campionato alle coppe. Oggi in campo le cinque squadre che ci rappresentano in Europa. Quattro s’incrociano, Atalanta-Inter e Roma-Juve, la quinta, il Napoli, farà la prova generale per il Camp Nou. Atalanta-Inter è molto di più di una prova generale, perché balla il secondo posto, che mette in tasca 10 milioni di euro in più. La Juve campione d’Italia troverà una Roma già sicura del quinto posto. Sarri non può permettersi un’altra figuraccia come quella di Cagliari e d’altro canto la squadra di Fonseca non dovrebbe assalirla assatanata. Il portoghese, che medita di far esordire un paio di ragazzi e si preoccupa soprattutto di accelerare il recupero di Zaniolo, avrà lo stesso atteggiamento di Sarri: tranquilla (possibilmente) tappa di trasferimento verso il Siviglia. Se il giudizio della Juventus di quest’anno dipenderà dalla Champions, anche quello della Roma sarà strettamente legato all’Europa League. Fallito l’inseguimento del quarto posto, la squadra però si è tirata su e ora deve confermarsi in Europa e porre le basi per il futuro.