Crisi nera. La Roma non riparte più

C’è anche la piccola Plzen nell’elenco delle delusioni del 2018. La Roma ieri ha perso 2-1 in Repubblica Ceca aiutando il Viktoria ad accedere in Europa League e perdendo 2,7 milioni di premio nonostante la qualificazioni agli ottavi di Champions già acquisita nel turno precedente. Come riporta Leggo, la squadra non è praticamente scesa in campo fornendo una prestazione più che irritante e mostrando evidenti limiti individuali, di mercato e tattici. Pastore e Schick proseguono nel loro calvario senza fine, Santon e Marcano hanno ricordato i Gomez-Servidei di un tempo e pure chi è entrato, vedi Zaniolo, non è riuscito a dare la svolta. La Roma è andata sotto a inizio primo tempo, poi ha pareggiato grazie a un gol da fuori aerea di Under prima di soccombere sotto i colpi del Plzen che ha trovato il raddoppio con Chory e sfiorato più volte il tris per festeggiare al 90’ la conquista di un posto in Europa League ai danni del povero CSKA vincente 3-0 al Bernabeu. 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

I più letti

CLASSIFICA SERIE A