Il Tornatora

Nazionali, gli impegni dei romanisti: c’è Castan col Brasile. Olanda, Stek torna titolare. Pjanic rientra con la Bosnia

di Redazione

Sono 13 i romanisti in giro per il mondo con le proprie nazionali. Al raduno con l’Italia di Prandelli, già da domenica sera, ci sono Balzaretti, De Rossi, Destro e Osvaldo. Gli azzurri, nei match del 12 e 16 ottobre validi per le qualificazioni ai prossimi mondiali, incontreranno l’Armenia (venerdì alle 19) e ospiteranno a Milano la Danimarca (martedì ore 20.45). Da registrare, in casa Italia, l‘infortunio di Osvaldo in allenamento.
Per l‘Under 21 di Mangia è previsto un doppio confronto da dentro o fuori: nelle stesse date in cui saranno impegnati i grandi, infatti, gli azzurrini affronteranno la Svezia nello spareggio valido per l’accesso alla fase finale dei prossimi europei. Primo round a Pescara alle ore 21. In gruppo Florenzi e Romagnoli.
Impegni soft per il Brasile del debuttante Castan. Il difensore giallorsso è alla sua prima convocazione con la nazionale maggiore, che sarà impegnata in due gare amichevoli: si parte stasera, a Malmoe, contro l’Iraq, e si bissa martedì prossimo in Polonia contro il Giappone.
Per gli Stati Uniti sono in calendario due partite, ufficiali, ampiamente alla portata di Bradley e compagni: contro Antigua e Barbados (nella notte tra venerdì e sabato), e Guatemala (martedì).
Ancora più morbido sarà il ritorno di Steklenburg tra i pali della sua Olanda; dopo l’esclusione dalla formazione ufficiale nell’ultimo impegno di settembre, il numero uno romanista se la vedrà con la modesta nazionale di Andorra (venerdì, ore 20.30). Certamente più difficile l’incontro di martedì prossimo (Bucarest, ore 21.00) contro la Romania.
Altro ritorno, in campo, s’intende, è quello di Miralem Pjanic. Il bosniaco, che sta recuperando da alcuni fastidi muscolari e che con la Roma non gioca dalla terza giornata, verrà risparmiato dal c.t. Susic nel primo impegno in casa della Grecia, ma verrà mandato in campo in vista di Bosnia-Lituania di martedì alle 20. In campo anche Svedkauskas con l’under dell’Estonia.
In Sudamerica saranno impegnati Piris (il paraguaiano sfiderà Colombia e Perù), e l‘uruguaiano Nico Lopez.