Il Tornatora

Conferenza stampa Luis Enrique: “Totti sta bene continuerà a tirare lui i rigori. Il Napoli è fortissimo”

di Redazione

Luis Enrique, tecnico della Roma, parla nella consueta conferenza stampa pre-gara ad un giorno dal big match contro il Napoli di Walter Mazzarri, previsto per domani sera allo stadio San Paolo alle 20.45. Queste le sue dichiarazioni:

NAPOLI-ROMA –Loro sono una squadra fatta, di un livello altissimo. Lo indica anche la stagione precedente. Hanno un tridente d’attacco di primissimo livello. Cavani è un grandissimo. Ha una mentalità super. Aspetteranno i nostri errori per ripartire in contropiede. Se hai più intensità degli altri è ovviamente meglio. Contro la Juventus abbiamo dato tutto. Sarà così anche contro il Napoli. Non cambio mentalità. Cerco di fermare la fonte del gioco avversario, come è stato fatto con Pirlo. Non dobbiamo fossilizzarci sui ruoli. Ogni calciatore deve saper fare ruoli difensivi e offensivi. Preferisco attaccare. Chi sa attaccare sa anche difendere, non è lo stesso per chi sa solo difendere. Ce la giochiamo. La Roma può fare un risultato importante, specie in uno stadio dal tifo caldo come Napoli. Dobbiamo evitare di commettere errori“.
FRANCESCO TOTTI –Ho visto Francesco felice e concentrato come lo è sempre. Non ho visto nessun cambiamentoin lui. D’altronde Roma è una piazza diversa, qui non è facile. Continuiamo tutti insieme nel nostro lavoro. Ho un rapporto speciale con lui. Non ero così bravo quando giocavo. Segnerà prima o poi. Fa parte del progetto, è il Capitano della squadra. Deve continuare così. Questa settimana di allenamento è stata la migliore dall’inizio della stagione. Decido io chi calcia i rigori. Il prossimo lo tirerà sempre lui se sarà in campo, a meno che non se la senta“.
EMERGENZA DIFESA –Non ho dubbi su come schiererò la squadra. Mi dispiace per gli infortuni di ‘Nico’ Burdisso e Kjaer. Mi è piaciuto il rendimento di De Rossi in difesa. E’ un calciatore diverso dal resto, può ricoprire più ruoli. Perdiamo comunque un pezzo importante a centrocampo“.
PROGETTO –Speriamo di ripercorrere le tappe che hanno portato il Napoli ad essere considerata una grande squadra. C’è bisogno di tempo. Dopo cinque mesi e mezzo ho visto diversi progressi. Parlo molto con i miei calciatori. Vedo molta voglia di migliorare. Sono molto contento del rapporto tra me e loro. Speriamo arrivino i risultati. Non mi darei un voto. Io lavoro con molta serietà. Dobbiamo sempre cercare di tenere il possesso palla. Con la Juventus non è stato così. Dopo il gol subito, siamo andati avanti alla ricerca dela seconda rete. Dobbiamo cercare sempre di fare la nostra partita“.
ROMA-SLOVAN BRATISLAVA – Ho sbagliato molto e non solo lì, ma ho sempre cercato di mettere in campo la formazione migliore. E’ meglio avere una partita a settimana. Non siamo ancora in grado di giocare su più fronti“.
EPISODI SFORTUNATI –La Roma fa sempre la partita. Peccato prendere gol per errori nostri o da calcio da fermo. Cerchiamo di migliorare la qualità individuale. Lavoriamo anche per questo“.
MARCO BORRIELLO –Ho visto bene anche lui. Sta lavorando al 100%. Se lo convocherò potrebbe essere la sorpresa contro il Napoli“.