Il Tornatora

C’è una difesa giallorossa che è abituata a vincere

di Redazione

Aggrapparsi a tutto, anche alla scaramanzia. Se, come appare possibile, Ranieri per la partita contro il Napoli riuscisse a recuperare Manolas, la difesa potrebbe essere formata dal greco e Fazio al centro, Kolarov, anche lui in ripresa, a sinistra, e Santon a destra. Un reparto che ha giocato insieme dall’inizio appena tre volte, ma è riuscito sempre a fare bottino pieno. Frosinone e Lazio in campionato, entrambe all’andata, e Cska a Mosca in Champions, ogni volta che è stata messa in campo questa difesa dall’inizio la Roma ha vinto. In tutte le occasioni in cui la Roma ha schierato la difesa con Santon, Manolas, Fazio e Kolarov, in porta c’era Olsen. Nel ritiro della Svezia hanno destato molto stupore le notizie secondo cui la Roma starebbe pensando a Cragno, o comunque a un numero uno titolare, per la prossima stagione. Stizzito, Olsen ha detto che lui è in Nazionale e a quello pensa, senza dedicarsi ad altro, e non ha voluto rispondere a domande sul suo club e sul cambio di allenatore. Lo farà, forse, ma tra qualche giorno. Senza fretta e, soprattutto, senza polemica. Lo riporta La Gazzetta dello Sport.