Il Tornatora

Caso Anna Frank: si teme un turno senza tifosi

di Redazione

Il Tempo (S.Pieretti) – I legali della Lazio saranno oggi in Procura Federale per l’avvio dell’udienza relativa al deferimento legato agli adesivi attaccati da 13 sostenitori in occasione di Lazio-Cagliari, tra i quali quello di Anna Frank. Lo scorso 14 novembre il Procuratore della Figc, Giuseppe Pecoraro aveva deferito il club biancoceleste per la violazione dell’articolo 11 del codice di giustizia sportiva sulla discriminazione razziale dopo che erano stati lasciati diversi adesivi sulla vetrata della Curva Sud. Nella stessa data la Procura aveva archiviato la posizione di Lotito, al quale il Procuratore Federale Pecoraro aveva inizialmente contestato la violazione dell’articolo 1 bis del codice di giustizia sportiva, quello sull’obbligo di lealtà sportiva per aver dato – con la chiusura della Curva Nord – la possibilità agli abbonati di trasferirsi in altro settore.

Nel frattempo, la giustizia ordinaria ha fatto il proprio corso, individuando – attraverso la visione delle telecamere di sicurezza all’interno dello stadio – i 13 responsabili che durante la partita tra Lazio e Cagliari avevano attaccato gli adesivi alle vetrate della curva Sud, i quali sono stati sottoposti ad altrettanti procedimenti di Daspo. Il club rischia una partita senza tifosi o la chiusura di entrambe le curve dello stadio Olimpico per due turni, ma l’eventuale sanzione non verrebbe applicata – considerando i tempi di un eventuale ricorso – prima dei due prossimi turni casalinghi di campionato contro Chievo e Udinese. L’eventuale sanzione riguarderà la sfida di lunedì 5 febbraio contro il Genoa o quella di due settimane più tardi col Verona.