Vincent_Candela

Intervistato da Sky Sport, l’ex romanista Vincent Candela analizza il momento della formazione giallorossa: “La corsa Champions con la Lazio? Credo di essere oggettivo, credo che la Roma arriverà seconda. Ha fatto degli errori, ma credo che le avversarie siano più scarse e altalenanti. Lo dico da tre mesi, i tifosi devono stare sereni. Con Garcia ho un bel rapporto, sa bene quello che sta facendo. Cosa si dice in Francia? Che ha avuto delle difficoltà, ma che è anche colpa dei giocatori che sono mancati“.

Su Francesco Totti: “Non è mai facile quando si gioca meno, sono due partite che sta in panchina ma ha dimostrato a tutti di essere un campione dentro e fuori dal campo. Ha fatto tanto, ma bisogna saper gestire questo momento da parte di tutti. Sono sicuro che tornerà a dare alla Roma quello che ha sempre dato. Ora sono contento per Doumbia che sta facendo meglio, ma non si può paragonare a Totti. Se la squadra gira, anche lui può fare meglio perché ha un’intelligenza di gioco che in pochi hanno al mondo“.

Su Paul Pogba: “Stiamo parlando del giocatore più forte del mondo nel suo ruolo, non sarà facile per la Juventus trattenerlo. Non credo che andrà al PSG, ma se arriva il Manchester United sarà difficile. Io spero che resti perché sarebbe una perdita per il calcio italiano“.

Sui giocatori da cui ripartire: “Un grande centravanti, un grande difensore, un grande centrocampista e un grande terzino. Serve anche un grande portiere perché De Sanctis inizia ad avere una certa età, quindi credo che servano cinque acquisti. Della rosa attuale ne salvo cinque-sei, ma servono grandi giocatori“.