Cagliari-Roma, respinto il ricorso dei sardi. L’Alta Corte del Coni condanna Cellino al pagamento delle spese legali

di Redazione

E’ giunta al capolinea la vicenda legata a Cagliari-Roma: l’Alta Corte del Coni (ultimo grado di giustizia sportiva) ha infatti respinto il ricorso presentato dal club sardo contro lo 0-3 a tavolino per i fatti risalenti alla partita, mai giocata, del 23 settembre scorso.

Questa mattina aveva avuto luogo l’udienza presso l‘Alta Corte del Coni per la discussione del ricorso del Cagliari contro la FIGC. Per la società giallorossa era presente l’a.d. Claudio Fenucci accompagnato dal legale del club Sticchi Damiani. in serata è arrivato il verdetto ufficiale avverso al Cagliari.

Ecco il comunicato ufficiale del Coni:
“L’Alta Corte di Giustizia ha respinto il ricorso presentato dal Cagliari contro la decisione con cui la Corte di Giustizia della Figc ha inflitto ai sardi lo 0-3 a tavolino per la partita non giocata contro la Roma il 23 settembre scorso. L’organo di giustizia ha anche condannato la società di Cellino a pagare le spese legali”.