Il Tornatora

Buffon: “Questa vittoria crea un solco di una certa entità. L’abbiamo vinta di squadra in maniera solida”

di Redazione

Gigi Buffon, portiere della Juventus, è stato intervistato durante il post partita di Juventus-Roma 1-0. Queste le sue parole:

BUFFON A MEDIASET

Vittoria della sofferenza, vittoria pesantissima…
Una vittoria non dico fondamentale perché il campionato è ancora lungo, ma è una vittoria che ci dà convinzione e crea un solco di una certa entità. Ci permette di andare al Natale con ottime sensazioni.

Vedi progressi?
Se miriamo ad un percorso vincente in Champions dobbiamo migliorare, a questo mi riferivo un mese fa. Nelle ultime tre partite ho rivisto una squadra con caparbietà ed identità, ho rivisto la squadra vecchia. L’abbiamo vinta da squadra, in maniera solida, queste sono le nostre grandi vittorie.

Sogno Champions?
Dobbiamo pensare a far bene in campionato e a migliorarci continuamente, la Juventus non deve mai sentirsi appagata nell’animo e nel ruolo tecnico. In Champions ci sono solo due gara, gli episodi possono decidere a tuo sfavore. Meglio pensare ad un percorso lungo come il campionato, dove la più forte vince.

Higuain?
Ha fatto un gol fantastico, ho visto un grandissimo Mandzukic, ci ha dato una mano incredibile, poi Dybala ha raffreddato la partita. Ho visto un grande Szczesny, ha fatto delle parate mostruose e ha tenuto in piedi la Roma.

BUFFON A SKY

Grande spot per il calcio italiano?
Si è stata una grandissima partita. Il merito va alla Roma che ci ha dato filo da torcere, è venuta qua conscia del proprio valore e delle proprie sicurezze cercando di vincere come è giusto che una squadra come la Roma faccia. Devo dire che noi negli episodi abbiamo meritato di vincere, perché la Roma è stata tenuta da Szczesny, Secondo me lui in due occasioni ha fatto due prodigi di livello altissimo. Però sul 1-0 abbiamo sofferto e siamo stati bravi a farlo con la giusta umiltà e la determinazione di portare a casa il risultato. Questo è un segnale che avevo già avvertito nelle ultime settimane dopo Genoa, stiamo cambiando in meglio. Penso che se abbiamo vinto è proprio perché questa vittoria è figlia della sconfitta di Genova.

Il proteggere la porta fa la differenza?
Beh sì sicuramente. In Italia poi chi prende meno gol vince. Quest’anno pur avendo la miglior difesa non abbiamo fatto bene come il passato, perché qualche golletto è scappato per disattenzione. Ma se siamo questi è dura perforarci.

La storia ci insegna che rimontare la Juve è complicato.
Questa Juve sì, quella di Genova no. Se giochiamo in maniera netta come oggi sarà difficile per gli altri, altrimenti fino alla fine il campionato sarà aperto.