Il Tornatora

Il Tempo – Esame per Bojan. Ora o mai più

di Redazione

Non ha fatto vacanze da “monaco”, come vorrebbe Luis Enrique, ma i compiti li ha svolti con diligenza. Bojan è nel gruppo dei romanisti che si presentato meglio alla ripresa dopo la lunga sosta. Allenamenti sulla spiaggia, una partita con la nazionale catalana e pochi stravizi: l’attaccante ha tenuto la spina attaccata nei giorni trascorsi in Spagna. Oggi inizia il secondo capitolo della sua storia con la Roma. Nuovi stimoli, nuove attenzioni e un po’ di spazio in più: l’infortunio di Osvaldo gli apre spirargli inimagginabili fino a un mese fa, quando Bojan era costretto ad accontentarsi dell’etichetta del “bravo quando entra a partita in corso”.

Eppure, zitto zitto, c’è ancora lui al secondo posto nella classifica dei marcatori di Trigoria: tre gol contro i sette di Osvaldo che adesso gli lascia il posto. Luis Enrique, come da copione, non ha detto che lo farà giocare. Anzi, lo ha stimolato a modo suo: “Bojan è uno dei tanti, voglio concorrenza”. Ma tutto lascia pensare che lo spagnolo oggi contro il Chievo avrà una chance, molto probabilmente dall’inizio. Le alternative, d’altronde, scarseggiano: Borini ha pochi allenamenti con il gruppo alle spalle e galleggia tra panchina e tribuna, e l’unica altra soluzione possibile è il ritorno di Totti nella posizione di centravanti con Pjanic trequartista. Sarebbe un inedito e quindi un rischio, visto che nelle ultime tre partite del 2011 la Roma ha finalmente trovato un assetto vincente, con il capitano che spesso si è ritrovato comunque a essere l’uomo più vicino all’area. E allora tutto lascia pensare che le frecce ai lati di Totti saranno Bojan e Lamela. Oltre ai quarantamila dell’Olimpico qualcuno farà il tifo anche da Barcellona: Krkic ha lasciato un bel ricordo. Lo dimostra l’attenzione dei media catalani alle sue apparizioni con la Roma e la reazione a uno scherzo organizzato da una radio locale dopo l’infortunio di Villa, i conduttori hanno annunciato il ritorno di Bojan in blaugrana ricevendo una valanga di messaggi di approvazione da parte degli ascoltatori. E, ovviamente, più di un insulto quando lo scherzo è stato svelato… Prossimo obiettivo: l’affetto dei romanisti. Oggi pomeriggio inizia la nuova missione.
Il Tempo – Alessandro Austini