Andrea Bertolacci, giocatore del Lecce, in prestito dalla Roma, ha parlato al termine della sfida tra i salentini e Cesena, diputata al Manuzzi e vinta dal club giallorosso. Il centrocampista romano, titolare nell’ultima partita, alla decima gioranta di campionato, ha già eguagliato il suo record di presenza in serie A (9 partite, 3 da titolare), registrato proprio durante la scorsa stagione, disputata sempre nel Lecce. Queste le dichiarazioni di Bertolacci:
In settimana, avevamo preparato bene questa gara, e si è visto. Oggi, infatti, tutta la squadra ha giocato bene e ha lottato su ogni pallone, ottenendo tre punti fondamentali per il nostro campionato. E’ stata una vittoria meritata per quanto fatto complessivamente nel primo tempo e nella ripresa.  Peccato per quella grossa opportunità da gol che non sono riuscito a concretizzare mandando fuori da buona posizione; quel che conta, tuttavia, è aver ottenuto questi tre preziosissimi punti che ci consentono di muovere la classifica“.

Nei prossimi 15 giorni Bertolacci dovrà affrontare tre partite a grande impatto emotivo per lui. Il centrocampista è stato convocato da Ciro Ferrara, ct dell’Italia Under 21 e dovrà disputare la doppia sfida contro Turchia e Ungheria, valida per le qualificazioni al Campionato Europeo di categoria. Al rientro dalla Nazionale, inoltre, il Lecce sarà impegnato poi nella trasferta all’Olimpico contro la squadra in cui Bertolacci è cresciuto e di cui è da sempre tifoso: la Roma. Ecco le sue parole:
Ora ci sarà la sosta, ma non per me: sarò infatti impegnato con la Nazionale Under 21 ad Istanbul contro la Turchia e, successivamente, a Casarano contro l’Ungheria. Dopo questi impegni, ci sarà la sfida contro la mia Roma e speriamo di riuscire a far bene anche all’Olimpico“.