Belotti il nemico speciale: un Gallo per il post-Dzeko

Il Messaggero (A.Angeloni)Sono lontani i tempi in cui il cartellino di Andrea Belotti era valutato 100 milioni di euro: da quel 2016 tante cose sono cambiate, a cominciare dalla crisi economica che ha colpito anche il calcio passando dall’età dell’attaccante, non più un ragazzino, fino al rendimento del Gallo che dopo il rinnovo con il Torino non è mai stato da fuoriclasse assoluto. Nella sfida delle 18 con la Roma l’attaccante granata avrà gli occhi di Tiago Pinto puntati addosso: il GM giallorosso è alla ricerca di un attaccante per il dopo-Dzeko – senza l’addio del bosniaco porte chiuse ad arrivi di questo calibro nello stesso reparto – e Belotti, in estate, potrebbe fare l’ultimo grande salto della sua carriera. Contratto in scadenza nel 2022, ma Cairo ha comunque intenzione di sparare alto con le richieste. La trattativa con il Torino resta dunque difficile, come dimostrato anche dagli ultimi mancati affari tra i due club – da Izzo a Nkoulou, passando per Ansaldi e Rincon.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE

I più letti

CLASSIFICA SERIE A