Il Tornatora

Baldissoni: “Bisogna vincere dei titoli, deve diventare la nostra ossessione. Se ci sarà l’opportunità di acquistare un giocatore importante bene altrimenti siamo già forti così”

di Redazione

Mauro Baldissoni, direttore generale della Roma, è stato intervistato durante il pre partita di Roma-Cagliari. Queste le sue parole:

BALDISSONI A MEDIASET

Defrel?
Leggo anche io quello che scrivete, ma non è detto che sia vero. Sapete che non commentiamo mai le singole operazioni di mercato. Capiamo che queste domande devono essere fatte, è un argomento di attualità, ma ripeto come sempre che se ci sarà un’opportunità la coglieremo.

Juve e Napoli si sono rinforzate, la Roma no…
Potrei rispondere con una battuta, che la Roma è già forte. Se ci sono opportunità per rinforzarci le coglieremo. Se si deve aggiungere qualcuno deve essere funzionale, se ci sono opzioni limitate come a gennaio si farà altrimenti no.

Serve un giocatore subito pronto come ha detto Spalletti?
Sì sì. Ma Spalletti ha anche detto che la squadra può star bene così. Delle volte scegliete solo alcune parti da ascoltare. Non sarà facile acquisire un ruolo importante in una squadra già importante. Se ci sarà questa opportunità bene, sennò resteremo così.

I centri di potere di cui parla Sabatini?
Lui ha detto centri di pensiero. Anzi per me sono molti di più. Tutti quelli che verranno allo stadio penseranno alla Roma. In realtà c’è soltanto la Roma, che è una sola e vuole crescere per migliorarsi ancora.. Bisogna vincere dei titoli, deve diventare la nostra ossessione. Abbiamo l’esigenza di vincere, non l’obbligo di vincere. Dobbiamo riuscirci.

Lei ride quando dice che le porte non sono chiuse…
Magari non abbiamo provato neanche ad aprirle (ride, ndr).

State facendo delle tabelle in vista della lotta con la Juve?
E’ già difficile pensare alle nostre di partite, quindi non riusciamo a pensare a quelle degli altri. Se potessimo giocare quelle degli altri cercheremmo di vincere anche quelle. Dobbiamo cercare di vincere le nostre e poi vedere i risultati degli altri.

La Roma e il Napoli devono provarci fino alla fine…
Fortunatamente non esistono squadre imbattibili, nemmeno in Italia, sennò sarebbe inutile cominciare il campionato. Indubbiamente la Juventus ha dei vantaggi, ma noi non smetteremo di provarci fino alla fine, non abbiamo ancora fatto niente. Anche al contrario non è chiuso niente, tutto passa dalle nostre prestazioni. L’unica cosa che conta è vincere la partita di stasera.