Pagine Romaniste

L’avversario: la Fiorentina di Montella

di Redazione

asroma_vincenzo_montella_fiorentina

Nonostante diverse problematiche interne, su tutte quelle legate al futuro (incerto) di Vincenzo Montella e al caso-Neto, portiere ormai sicuro dell’addio a giugno, la Fiorentina, che non aveva cominciato nel migliore dei modi la stagione, sta pian piano risalendo la china ed è attualmente sesta in classifica a -3 dal terzo posto, occupato da Napoli e Samp, e -1 dalla Lazio, ultima squadra in zona-Europa.

La formazione toscana, che domani sera riceverà la Roma al “Franchi”, sul proprio campo ha vinto le ultime due partite ufficiali, 3-1 in Coppa Italia con l’Atalanta e 4-3 con il Palermo in campionato, ma precedentemente era reduce da diversi pareggi e sconfitte, segno che per i giallorossi l’impegno sarà certamente difficile, ma non impossibile, come dimostra oltretutto il fatto che l’unica grande (o presunta tale) caduta nel 2014/15 in casa viola sia l’Inter, mentre le altre sono uscite da Firenze con almeno un punto (pareggio per la Juventus, successi per Napoli e Lazio).

I ragazzi di Garcia, chiamati a rispondere sul campo con una grande prestazione dopo il successo ottenuto solamente ai supplementari in Coppa Italia con l’Empoli, dovranno fare attenzione al ritrovato (?) Mario Gómez e ad altri giocatori temibili, in particolare la “vespa” colombiana Cuadrado, il genio del centrocampo Borja Valero ed un centrale difensivo sempre pericoloso in zona-gol come Gonzalo Rodríguez. Ma non saranno chiaramente le uniche insidie che attenderanno Totti e compagni…

 

PER ALTRI ARTICOLI SULLA PARTITA CLICCA QUI