Amendola: “Mourinho svolta epocale. Con quel “daje” per noi tifosi ha già vinto”

La Gazzetta dello Sport (E.Esposito) – Claudio Amendola, attore e tifoso della Roma, è stato intervistato dal quotidiano ed ha parlato dell’arrivo di Josè Mourinho. Queste le sue parole:

Come ha saputo di Mou?

Mi è arrivato un messaggio da mio figlio Rocco, ci ho messo un po’ a capire che era tutto vero. Ero sul set e non si è parlato d’altro. Dopo Capello abbiamo sperato in Lippi, Ancelotti e Guardiola, ma siamo rimasti delusi. Ora ecco la svolta epocale. Le ambizioni cambiano: se un allenatore così accetta la Roma è perchè ha garanzie su una rosa che gli permetterà di competere ad alti livelli.

Ha già qualche giocatore in testa?

Penso lavorerà per un grande asse portante: portiere, difensore centrale, regista e attaccante, tutti ruoli che mancano oggi alla Roma.

Cosa le piace di Mou?

Ha la capacità di motivare i giocatori come nessun altro. Ricordo il cambiamento di Chivu: a Roma era di vetro, a Milano tirò fuori una cazzimma mai vista. Come comunicatore non ha rivali: da avversario lo detesti, ma speri che diventi il tuo allenatore per come sa esaltare tutti. Con quel “Daje Roma” per noi ha già vinto. I Friedkin sono stati perfetti, questi signori fanno sul serio. Ora mi aspetto un derby con il coltello tra i denti, perché i giocatori sanno che Mourinho li guarda.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE

I più letti

CLASSIFICA SERIE A