Altro rinvio sui diritti tv. È caos totale

di Redazione

Altro giro, altra corsa, verrebbe da dire. Nell‘assemblea di Lega di ieri non è stato trovato un accordo per dare fiducia o meno a MediaPro. Il colosso spagnolo, in ritardo con le garanzie e le fideiussioni per il pagamento del miliardo e cinquanta milioni relativo all’acquisizione dei diritti tv della Serie A dal 2018 al 2021, ha ottenuto altri 5 giorni di tempo prima di dover necessariamente versare i 186 milioni di garanzia. A giugno poi è prevista la ratifica dell’acquisizione dei cinesi di Orient Hontai del 54% della società per circa un miliardo di euro e questo permetterà a MediaPro di avere subito la liquidità per saldare le rate. Non è stato raggiunto invece, racconta Il Tempo, nemmeno il quorum per arrivare a rescindere il contratto con la società di Jaume Roures, con sette squadre che si sono opposte.