Il Tornatora

Addio Manolas, ecco Diawara

di Redazione

Napoli-Manolas e Inter-Dzeko ci siamo. La Roma è pronta a privarsi del greco e del bosniaco. Ieri per la prima volta De Laurentiis ha messo da parte le strategie di comunicazione adottate negli ultimi tempi lasciando spazio all’ottimismo: «Le grandi squadre nascono da una grande difesa. Manolas e Koulibaly potrebbero essere una grande accoppiata». C’è l’intesa tra i due club: il difensore sarà valutato 34 milioni (la plusvalenza è di 29,2). Alla Roma finirà invece Diawara, valutato sui 18 milioni. Operazioni destinate a finire su bilanci diversi. Anche Dzeko ha le valigie pronte. Ieri, durante le riunioni intercorse nella sede nerazzurra, era presente l’agente Pastorello. Che sul tavolo, oltre agli obiettivi primari di Antonio Conte ha affrontato anche la questione legata all’attaccante Vergani. Il classe 2001 non è andato al Sassuolo nell’ambito dell’affare Sensi ed è la pedina di scambio che offre l’Inter per valutare Edin 18-19 milioni (12 cash più il ragazzino). A Trigoria ancora aspettano a dare l’ok definitivo all’operazione e stanno provando a inserire, al posto del giovane della Primavera, il terzino D’Ambrosio. Prosegue anche la trattativa tra El Shaarawy e lo Shanghai. Nuovo appuntamento fissato per oggi. Se l’offerta che la società cinese è pronta a presentare alla Roma è di 14 milioni, la richiesta giallorossa supera i 20. Un passo comunque alla volta: prima va trovata l’intesa con il Faraone, poi toccherà ai due club. Nzonzi piace al Lione, il Porto s’è fatto avanti per Marcano ma per ora propone soltanto la soluzione del prestito. Il portiere Romagnoli raggiunge Ponce allo Spartak Mosca. Lo riporta Il Messaggero.