Vitek si dimette dal consiglio di amministrazione del CPI. Ora il progetto di Tor di Valle potrebbe avere una frenata

Radovan Vitek, magnate ceco legato al mondo della Roma in qualità di possibile compratore sul quale dovrebbbe sorgere il nuovo di stadio di Tor di Valle, ha rassegnato le dimissioni dalla CPI. La CPI sarebbe stato il mezzo con cui Vitek avrebbe acquisito i terreni dove dovrebbe sorgere il nuovo Stadio della Roma.

Questo il comunicato apparso sul portale d’informazione ceco novinky.cz: “Il signor Vitek festeggerà il suo 50 ° compleanno a gennaio e ha recentemente subito la morte di suo padre. Alla luce di questi eventi, Vitek ha deciso di dimettersi dal Consiglio di Amministrazione del Gruppo con effetto immediato. Vitek è sempre meno coinvolto nel funzionamento del gruppo da qualche tempo e anche la sua partecipazione attiva alle riunioni del consiglio di amministrazione si è indebolita“. La mossa dell’imprenditore ceco sembrerebbe dunque allontanarlo dalla Capitale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

I più letti

CLASSIFICA SERIE A