Vitek e l’aula, Friedkin in attesa, ma l’area stadio resta Tor di Valle

Corriere dello Sport (J. Aliprandi – R. Maida) – Dan Friedkin non ha dubbi: lo Stadio della Roma verrà costruito a Tor di Valle. Nonostante in molti hanno provato nei suoi primi mesi da presidente della Roma a fargli cambiare idea, proponendogli diverse ipotesi, il texano ha scelto di sposare il progetto della precedente gestione, senza perdere ulteriore tempo. Ora si attende la firma definitiva tra Vitek e Unicredit per l’acquisto da parte del magnate ceco dei terreni di Tor di Valle. Ci sarà da aspettare poi il famoso passaggio in aula del provvedimento. Non si sa ancora se arriverà entro Natale, ma i Friedkin intendono comunque attendere. Il primo incontro con la Raggi, avvenuto presso l’ambasciata statunitense, è stato esclusivamente conoscitivo, ma le parti si rivedranno presto per lavorare sul progetto. L’idea di base è: meglio attendere sette mesi che ripartire dal principio e aspettare altri sette anni.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE

I più letti

CLASSIFICA SERIE A