Il Tornatora

Vince la qualità della Roma, tanti applausi per il Verona

di Redazione

La Roma tiene botta e vince a Verona, restando quarta dietro la Lazio e in attesa del Cagliari. Al Bentegodi i giallorossi hanno saputo soffrire e colpire nei momenti di pausa del Verona, quando i gialloblù non sono riusciti a compensare con la corsa la differenza di calibratura tecnica. Roma senza Zaniolo , squalificato, ma con Lorenzo Pellegrini multifunzionale elegante. Fonseca chiude con un 5-4-1 inusuale, la duttilità esprime intelligenza. Il Verona ha rubato l’occhio, sotto la pioggia intensa si prende la scena con un gioco movimentista. Gli stessi Mancini e Smalling si sono trovati in difficoltà, gol annullato dalla Var per fuorigioco di Lazovic all’origine dell’azione e palo. Dal 2-1 incombente si passa all’1-2, con la Roma capace di soffrire l’atletismo del Verona, poi ancora dal possibile pareggio si passa all’1-3 di Mkhitaryan. Quinta vittoria nelle ultime sei giornate per la Roma. Lo scrive la Gazzetta dello Sport.