Corriere dello Sport (R.Maida) – Ha giocato da playmaker basso, con un’insolita maglia verde ma con il solito numero 10 sulle spalle, distribuendo il gioco e soprattutto divertendosi tra vecchi amici. Francesco Totti è tornato ad accarezzare un pallone, sotto gli occhi del figlio Cristian che gioca nelle giovanili della Roma, per la prima giornata del torneo sociale di calcio a cinque del circolo Canottieri Aniene. Naturalmente su invito del padrone di casa Giovanni Malagò, che lo ha voluto nella sua squadra insieme con l’ex presidente della Lega di B, Andrea Abodi, ora numero uno dell’Istituto per il Credito Sportivo.

FELICITA’ – E’ stata un’ora speciale per i tanti soci sistemati sulla tribunetta del campo. Totti ha interpretato la partita con lo spirito giusto, senza strafare ma senza neppure regalare, e ha contribuito alla vittoria dei suoi per 4-1. Ma chi non dimenticherà questo sabato mattina sarà soprattutto Giovanni Formilli Fendi, che ha deciso la sfida con 3 gol. Mica male segnare una tripletta quando il tuo compagno di squadra è Francesco Totti.

FESTA – Alla fine naturalmente foto ricordo per tutti. Totti, ormai coinvolto a tempo pieno nel nuovo ruolo dirigenziale, si fa vedere spesso all’Aniene per giocare a paddle, una delle sue passioni, ma non si era mai cimentato con il calcetto. Continuerà a partecipare al torneo quando gli impegni della Roma glielo consentiranno.