Il Tornatora

Tall, ex profugo. Segna e studia da vice-Dzeko

di Redazione

Tall, classe 2001 originario del Senegal con passaporto francese, è stato ufficialmente tesserato una ventina di giorni fa dopo essere sbarcato a Trigoria la scorsa estate. Appena arrivato ha svolto qualche allenamento con la Prima Squadra e poi è stato aggregato al gruppo di De Rossi. La storia è molto simile a quella di altri suoi conterranei. Tall è arrivato come profugo trascorrendo i primi mesi italiani in una casa famiglia. Il primo a individuarlo è stato un osservatore dell’Ascoli. Il centravanti è molto forte fisicamente e velocissimo. Ha esordito il 5 novembre scorso contro l’Inter risultando decisivo con l’assist del 4-2 che ha chiuso la partita. Poi contro l’Atalanta ha infilato un gol-capolavoro in rovesciata. Una favola moderna di un ragazzo che è stato descritto come molto rispettoso e consapevole di doversi costruire con le sue forse un “lieto fine“. Magari convincendo anche Fonseca a dargli una chance in Prima Squadra visto che Dzeko non ha al momento alternativa naturali. Lo scrive La Repubblica.