Il Tornatora

Spal, Semplici: “Calendario complicato, venerdì giochiamo a Roma. La partita in Coppa Italia arriva nel momento sbagliato”

di Redazione

Leonardo Semplici, allenatore della Spal, quest’oggi ha parlato in conferenza stampa in vista della gara di Coppa Italia in programma domani sera contro il Cittadella. Il tecnico biancoceleste ha rilasciato alcune dichiarazioni anche sulla sfida di venerdì in casa della Roma. Queste le sue parole:

Questa partita in coppa arriva nel momento sbagliato, perché è in mezzo a una settimana in cui abbiamo giocato sabato a Verona, poi rigiochiamo domani e torneremo in campo a Roma anche venerdì. Non è semplice immaginare cosa sia meglio fare, giocherà qualcuno che non è sceso in campo sabato di sicuro e poi vedremo. Siamo molto arrabbiati per la sconfitta di sabato, per qualche carenza non riusciamo a fare quello che vorremmo. Non voglio dire che avremmo fatto volentieri a meno di giocare, ma il nostro obiettivo per domani è ben figurare e possibilmente passare il turno. Il Cittadella lo conosciamo bene, è una buona squadra e per di più in salute, che sta facendo ottimi risultati in B. Schiererò una formazione che si faccia valere e possa fare risultato. Ritorno di Salamon? No, rimane indisponibile così come Meret, Costa e Antenucci. E varrà anche per venerdì. Esperimento del 4-4-2? Abbiamo la nostra idea e proseguiremo con quella. Konate ha preso una botta in allenamento, ma lo voglio vedere anche io, Schiavon sarà della partita. Non sono preoccupato, lo ero più dopo la partita con la Fiorentina, abbiamo alcune paure e alcune letture sbagliate, il migliore in campo è stato Sorrentino con il Chievo. Il portiere? Non ho ancora deciso chi giocherà, devo scegliere fra quelli che sono a disposizione“.