Spadafora: “Lunedì il protocollo dalla FIGC per la ripresa. Giovedì potremo capire se ci sono davvero i presupposti per ripartire”

Il Ministro: "Quella linea di prudenza adottata all'inizio ci consente oggi di essere ottimisti, se non avessimo adottato quelle misure non so oggi di cosa potremmo parlare"

di Redazione

Vincenzo Spadafora, Ministro dello Sport, è stato intervistato da Rai Uno ed ha parlato anche della ripresa del campionato che si deciderà giovedì prossimo. Queste le sue parole:

La notizia che tutti attendono è se e quando ripartirà il campionato di calcio. Lei ha un incontro importante nei prossimi giorni, cosa ha maturato nel frattempo?

Pochi minuti fa abbiamo pubblicato ufficialmente il protocollo che consente alle squadre di Serie A di riprendere gli allenamenti. È arrivato il definitivo ok del Comitato Tecnico Scientifico. Lunedì 25 riceverò dalla FIGC il protocollo per la ripresa del campionato, le nuove regole che il calcio ci propone per ripartire. Una volta ricevute le trasferirò al Comitato Tecnico Scientifico. Il mio impegno è arrivare all’incontro di giovedì 28 con un orientamento del CTS, per fare in modo di decidere, con tutte le componenti del calcio, se ci sono davvero i presupposti per riprendere o meno.

È ottimista rispetto alla ripresa?

Io voglio essere ottimista, così come per tutto ciò che riguarda il Paese. Ho detto un secco “no” a chi, nei giorni più gravi, in cui contavamo centinaia di morti, chiedeva come e quando sarebbe ripartito il calcio. Detto questo è ovvio che, se riparte tutta l’Italia non può che ripartire anche tutto lo sport e il calcio, che è una grande passione per milioni di italiani e una grande industria per il Paese. Quella linea di prudenza adottata all’inizio ci consente oggi di essere ottimisti, se non avessimo adottato quelle misure non so oggi di cosa potremmo parlare.

LINK AL PROTOCOLLO