Il Tornatora

Sosta ancora fatale e testa al Real. La rabbia di DiFra: “Sono avvelenato, non siamo grandi”

di Redazione

La Roma ha vinto soltanto una delle ultime 5 partite di campionato e il rientro dalla sosta è ancora traumatico. 19 punti in 13 partite non si vedevano dall’era di Luis Enrique e Di Francesco sbotta: “Sono avvelenato, perché non siamo ancora una grande squadra e non stiamo crescendo“. Come riporta La Repubblica forse troppo turnover, forse colpa dei troppi infortunati o magari la testa era alla Champions, ancora il mister: “Dovevamo fare gol, dovevamo avere maggiore cattiveria e determinazione, quella che ha avuto l’Udinese“. Al nervosismo dei giovani schierati si aggiungono gli infortuni di Olsen e Pellegrini: per il portiere sembrano non esserci problemi contro il Real, mentre quello del centrocampista è un bel guaio per Di Francesco.