Simplicio: “Fuzato è un bravo portiere, si può meritare anche il posto da titolare. Gerson non è andato tanto bene alla Roma, ma giocare in Italia non è facile”

di Redazione

Fabio Simplicio, ex centrocampista della Roma, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di TeleRadioStereo. Queste le sue parole:

Prima convocazione in nazionale per Fuzato.
Fuzato è un ragazzo che ha giocato in Brasile ed era già nel giro della nazionale giovanile, è arrivato in Italia con qualche difficoltà ma alla fine si è riuscito a fare un grande colpo con la Roma e alla fine di portarlo nella nazionale maggiore. E’ un bravo portiere e quando lo vedrete in campo capirete che non sto dicendo bugie. Si può meritare anche il primo posto in campo.

La Roma è sempre stata piena di brasiliani, ora c’è solo Juan Jesus…
Di talenti ce ne sono parecchi e lo vediamo anche con Rodrigo in Spagna o Vinicius Jr. Il problema è che costano tanto e per valori non sono giusti per la Roma. C’è stato Gerson ma non è andato tanto bene, ora in Brasile si parla per lui di nuovo della nazionale. E’ cambiato tantissimo, come Gabigol che ora è capocannoniere. Qui in Brasile è diverso, giocare in Italia non è facile. I ragazzi devono imparare a giocare in Serie A e hanno bisogno di tempo, potrebbero essere importanti ma non sono riusciti a dimostrarlo.

Ci sono altri giocatori brasiliani che potrebbero fare al caso della Roma?
Stiamo lavorando, c’è Bruno Henrique che non è giovanissimo che fa coppia con Gabigol che è davvero molto molto forte. Ha saltato la nazionale perché sono stati chiamati solo i giocatori che giocano in Europa ma la prossima convocazione sicuramente ci sarà. Fa la seconda punta e ha una velocità incredibile.

Pepè?
Bravo bravo, non è titolare assoluto ma è fortissimo. Un altro giocatore che arriverà in Nazionale, come anche Everton, Antony del San Paolo, Lincoln del Flamengo. Ci sono tanti giocatori che la Roma potrebbe cercare.