Ha perso la Var, non ha vinto nessuno.  Il protocollo dica quello che vuole, il buon senso non sa spiegarsi perché Rocchi non abbia rivisto quelle immagini. Partita intensa, emozionante, soprattutto quando la stanchezza ha allungato le squadre. Come scrive La Gazzetta dello Sport, Roma e Inter hanno dato spettacolo, cercando sempre di sfruttare le zone nevralgiche della compagine avversaria: i giallorossi hanno sofferto dal lato di Santon, dove Under non ha quasi mai dato una mano in copertura, mentre i nerazzuri hanno faticato in mezzo al campo con un incontrista (Vecino) in meno rispetto al solito. Ma il match cambia definitivamente il 36’ e il 37′. D’Ambrosio, in area, allarga la gamba per cercare il pallone, ma trova il piede di Zaniolo. Pare rigore, non per la Var che evita a Rocchi la passeggiata allo schermo. Sul ribaltamento di fronte Joao Mario fa correre D’Ambrosio che crossa: Keita irrompe e fa 1-0.