Santon: “Abbiamo dominato la partita. C’è il rammarico di un pareggio che per noi non ci stava. Il rigore è netto” – VIDEO

Davide Santon, difensore della Roma, è stato intervistato durante il post-partita di Roma-Lazio 1-1. Queste le sue parole:

SANTON IN ZONA MISTA

Le occasioni le abbiamo avute però bisogna cercare di concretizzarle al meglio. Per questo pareggio personalmente, ma come tutta la squadra, non sono contento perché meritavamo di più, però è comunque un pareggio importante che ci consente di rimanere al quarto posto“.

La Lazio ha uno degli attacchi più prolifici del campionato però oggi non avete concesso nulla…
Siamo stati sempre molto attenti dietro, con la marcatura preventiva e quando non permetti a certe squadre di ripartire poi diventa dura. Noi abbiamo fatto molto bene.

Rigore?
Non l’ho rivisto, però in campo mi sembrava rigore.

Cosa è mancato alla Roma per vincere?
È mancata un po’ di concretezza e un po’ di fortuna. La partita è stata dominata da noi. Meritavamo di più però ci prendiamo questo pareggio che ci consente di rimanere al quarto posto. Bisogna andare avanti. La prossima partita è contro il Sassuolo e andiamo là per vincere.

Cosa è successo sull’azione del gol subito?
Sono cose che succedono a tutti. Io la colpisco di testa, la palla si alza. Io non sono un portiere, lui ha fatto quello che si sentiva di fare, è stata anche un po’ di sfortuna. Abbiamo concesso un gol che potevamo evitare benissimo.

Il calcio di rigore su Kluivert?
Per me è rigore netto sul momento. Poi c’è il Var. L’arbitro è andato a rivederlo e ha deciso di non dare il rigore. Accettiamo e andiamo avanti.

Senti la fiducia del mister nei tuoi confronti?
Con il mister c’è un bel rapporto, la fiducia la sento. Per me è importante ricambiarla. Penso che la Roma stasera abbia fatto una grande partita.

Pensi che la Lazio sia da scudetto o vincerà la Juventus?
La Lazio è una grande squadra, ha dei giocatori molto forti, ma è dura. Sono in tre là davanti. La Lazio ha una partita in meno e se la giocheranno fino alla fine. Io dico che ci siamo anche noi.

SANTON A SKY SPORT

Quanto sono forti i rimpianti per questa partita?
Penso che la partita sia stata dominata dalla Roma. L’avevamo preparata bene, cercando di impostare con i tre dietro per far uscire un loro centrocampista in pressione per crearci lo spazio in avanti. Ci siamo riusciti e il possesso palla ce lo avevamo sempre noi. C’è il rammarico di un pareggio che per noi non ci stava. Meritavamo la vittoria ma è andata così. Ci prendiamo questo punto e pensiamo alla prossima partita.

Grande solidità difensiva oggi…
Io in fase d’impostazione mi abbassavo di più facendo il terzo centrale avendo Under alto a destra e Spinazzola a sinistra. Abbiamo lasciato i tre dietro in marcatura preventiva, cercando di fermare gli attacchi della Lazio e ci siamo riusciti bene. Davanti abbiamo avuto tante occasioni e bisogna sfruttarle. Come ho detto ci prendiamo questo punto importante.

Questa partita può darvi fiducia?
Sicuramente si perché dopo una partita così, giocata bene, con l’atteggiamento giusto, la fiducia è alta. Siamo comunque quarti. Tutte le partite le giochiamo per vincere. Il quarto posto è un obiettivo importantissimo per noi.

Cosa è cambiato dalla partita contro la Juventus? Cosa vi ha detto Fonseca?
L’atteggiamento. Specialmente in un derby non puoi sbagliare. L’atteggiamento penso sia stato fondamentale. Abbiamo dominato per me in tutto. C’è rammarico perché meritavamo la vittoria.

SANTON A ROMA TV

Prestazione eccelsa della Roma…
Prestazione bella, con l’atteggiamento giusto, l’atteggiamento che ci vuole in un derby. La partita è stata dominata da noi, abbiamo avuto tante occasioni che vanno concretizzate, magari con più fortuna la palla può entrare. C’è rammarico ma ci prendiamo un punto importante che ci consente di rimanere al quarto posto.

Ora serve continuità…
Se affrontiamo tutte le partite con questo atteggiamento, sono convinto che la Roma farà grandi cose. Non deve esserci solo il grande palcoscenico, anche in situazioni diverse l’atteggiamento non deve cambiare.

Su Pau Lopez c’era fallo sul gol?
Io ero vicinissimo, speravo che la palla uscisse. Non ho rivisto il replay, poi lo rivedrò per vedere se c’era fallo o no. È un gol che potevamo evitare benissimo.

Quella stabilità che avete avuto perché non la avete sempre? Che cosa manca?
Questa squadra ha le qualità, abbiamo giocatori di qualità e forti. Il problema è l’atteggiamento, quando si scende in campo così cattivi, senza far mai ripartire l’avversario, essendoci sempre sulle marcature preventive, per le altre squadre diventa difficile. Magari quando manca questo atteggiamento di andare a prendere l’avversario alto e di non farlo ripartire poi vai in difficoltà perché ci sono squadre forti che vivono di contropiede, di ripartenze. Stasera ci siamo mossi e non li abbiamo fatti ripartire quasi mai.

Partita preparata più mentalmente che tatticamente?
Sì, ma comunque secondo me non ce n’era bisogno. Anche ieri i tifosi a Trigoria ci hanno dato una grande carica. La abbiamo preparata in ogni minimo dettaglio in settimana, qualsiasi dettaglio della Lazio. Sia in fase di impostazione che di ripartenza abbiamo fatto benissimo.

Prestazione molto matura da parte tua…
Penso sempre a lavorare e migliorare, perché non si finisce mai di migliorare. Con il mister c’è un bellissimo rapporto, mi sta dando fiducia e cerco di ripagarlo al massimo. Mi sento bene fisicamente, lavoro tanto e sono contento che le prestazioni stiano ripagando il duro lavoro.

Buon lavoro Davide…
Dai che sabato si torna alla vittoria.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

I più letti

CLASSIFICA SERIE A