Il Tornatora

Roma-Zaniolo, prove d’intesa

di Redazione

La Roma e Zaniolo rompono gli indugi e anche a livello mediatico danno il via ad una serie d’incontri che porteranno al prolungamento dell’accordo di Nicolò sino al 2024, con sostanzioso adeguamento contrattuale. In un colloquio andato in scena nel tardo pomeriggio di ieri tra il ds Massara e l’agente Vigorelli, la Roma ha offerto un contratto di 1,6 milioni, senza clausola rescissoria, più benefit. Il punto d’incontro sarà trovato a 2 milioni ma la proposta del club è stata recepita con soddisfazione dall’entourage del ragazzo. Le parti si sono date appuntamento fra un paio di settimane. La volontà di Zaniolo e di chi lo segue è rimanere (per ora) a Roma. E in quest’ottica, le parole del ct Mancini sono un assist: «Il futuro di Nicolò? L’importante è che adesso giochi con continuità». Con gli Europei nel 2020, nessun club viene ritenuto migliore di quello giallorosso, capace di garantirgli una vetrina importante e una possibilità d’impiego superiore alle tre società che lo seguono concretamente: Juventus, Real Madrid e Manchester City. Lo scrive Il Messaggero.