Il Tornatora

Roma, mezza rosa sott’osservazione

di Redazione

Fine febbraio, al massimo inizio marzo: Dan Friedkin non intende aspettare oltre ed è pronto a prendersi la Roma. I legali del texano, in contatto con quelli di Pallotta, stanno completando la due diligence. Il nuovo proprietario ha incaricato Fienga di preparare il business plan per la nuova stagione. Ma fondamentale diventerà l’investor plan del tycoon. Cioè quanto deciderà di investire per rilanciare la squadra e quindi ridurre il gap dalle big di Serie A. Si andrà comunque avanti con il taglio del monte ingaggi, senza però nessun ridimensionamento: semplice riequilibrio. Così la rosa finisce sotto esame. Come Fonseca che, pur avendo incassato la fiducia della dirigenza, deve riabilitarsi proprio come il suo gruppo. Che, a prescindere dal piazzamento, rischia di essere azzerato. Almeno 8 giocatori hanno la quasi certezza di non rimanere a Trigoria. Non saranno riscattati Mkhitaryan, Kalinic e Zappacosta, mentre sono in aria di cessione anche Fazio, Jesus, Santon, Pastore e Perotti. Sotto osservazione altri 8, a cominciare da Kolarov e Dzeko: se il bosniaco dovesse partire, sarebbe necessario un investimento di primo piano. In discussione anche Under, Kluivert e Peres, con il futuro di Fuzato, Cetin e Mirante da decidere. Lo scrive Il Messaggero.