Il Tornatora

Roma, Manolas: “Sto bene qui”. Ma il futuro resta incerto

di Redazione

A Roma sto bene, c’è la mia vita“. Basteranno queste parole di Kostas Manolas a tranquillizzare i tifosi? Solo il mercato potrà dirlo. Il greco, che ha una clausola rescissoria da 36 milioni e un agente potente come Raiola, con l’addio di Strootman è diventato l’acquisto più longevo dell’era americana. È a Trigoria dal 2014, ma il suo futuro è un rebus. Come riporta La Gazzetta dello Sport, in Premier League lo cerca il Manchester United, ma anche JuventusBayern Monaco hanno fatto dei sondaggi. In un’intervista in Grecia al programma Il Turista, Manolas racconta: “Affronto la carriera come la vita. Posso andare in alto e ottenere ottimi risultati ma devo sempre rimanere con i piedi per terra e ricordarmi da dove sono partito. Il calcio, così come la vita non ti regala niente. Devi lottare per raggiungere gli obiettivi. Sono a un ottimo livello grazie anche alla mia famiglia che ha sempre sostenuto il mio obiettivo. Mio padre era un medico a Naxos, ha lasciato tutto per aiutarmi. Facevo tre allenamenti al giorno per raggiungere un buon livello e ora ce l’ho fatta. A Roma sto bene, mi piace la mia vita“. Manolas in questo momento è fermo per infortunio, proverà a rientrare per il Napoli, e come lui Pastore. Oggi entrambi si alleneranno a Trigoria da soli: da sottolineare che nei giorni scorsi l’argentino è volato a Barcellona per l’ennesimo controllo al polpaccio e le sue condizioni sarebbero in miglioramento.