Il Tornatora

Roma: Kolarov o Barreca

di Redazione

TuttoSport (S.Carina) – Lo sprint sulla fascia sinistra è vicino alla svolta. La Roma ha trovato l’intesa con il Manchester City per Kolarov, ricevendo l’ok del serbo alla proposta di un contratto triennale sino al 2020 alle stesse cifre che l’ex laziale guadagna attualmente in Premier (3,5 milioni che andrebbero spalmati con i bonus). Monchi però prima di chiudere la trattativa vuole capire quali siano i margini per Barreca. Roma e Torino sono distanti 4 milioni (18 la richiesta granata, 12+2 l’offerta giallorossa) ma quello che più preoccupa a Trigoria è la tempistica dell’affare.

Cairo prima di privarsi del terzino, vuole infatti avere il sostituto, già individuato in Laxalt. Per l’uruguaiano sono stati offerti 9 milioni + 3 di bonus a fronte di una richiesta di 15. Se dunque Monchi, atteso nel weekend a Boston, avrà voglia di attendere, la sensazione è che prima o poi riuscirà a trovare la quadratura del cerchio per Barreca per il quale il Torino non ha però fretta, forte anche di un interessamento dell’Inter. Se invece il ds deciderà di accelerare, per completare quanto prima il reparto, sarà Kolarov il prescelto.

KO INDOLORE – La fretta potrebbe arrivare dando un’occhiata alla Roma dell’altra notte in amichevole con il Psg. Gara pareggiata nei tempi regolamentari 1-1 (in gol Sadiq che ha risposto all’ex Marquinhos) e poi persa ai rigori, dopo l’errore fatale di Gerson (bravo però a innescare il gol del pari) che ha visto nel ruolo giocare Moreno, giocatore preso per fare il centrale vicino a Manolas. Se Emerson tornerà soltanto a novembre, il rischio del tira e molla per Barreca, spinge l’ex laziale vicino al ritorno a Roma.