International Champions Cup 2014 - AS Roma v Manchester United

Capolista del girone C contro capolista del girone A, con eliminazione diretta in gara secca, supplementari e rigori se necessario: è quanto di meglio possa offrire il campionato Primavera il Roma-Inter in programma alle 14.30 a Trigoria (e su Roma TV), quarti di Coppa Italia. L’Inter era considerata da tutti un gradino sopra le altre, la stessa considerazione di cui gode il bomber Federico Bonazzoli, uno che alla Roma ha segnato sin dai Giovanissimi Regionali: ora che il migliore elemento passa più tempo con Mancini che con Stefano Vecchi, qualcosa è cambiato negli equilibri. E l’Inter che aveva vinto le prime 10 partite con 30 gol fatti e 3 subiti, ha rallentato la sua corsa: due pari con Brescia e Cesena, e dopo il successo col Cagliari il primo k.o. stagionale, sabato col Verona. E così la Roma è rimasta l’unica imbattuta del campionato.

SUPER DIFESA Nessun problema di formazione per Alberto De Rossi, e in mattinata dovrebbe arrivare anche l’ultima sorpresa, Michele Somma: nel primo pomeriggio era stato convocato da Garcia, ma con la riabilitazione di Holebas non è più così necessario, quasi certamente passerà a disposizione della Primavera, che avrebbe così in difesa un terzino destro che ha già esordito in Serie A, la coppia titolare dell’Italia Under 19 CapradossiCalabresi, e a sinistra un fuoriquota sempre tra i migliori in campo come Sammartino. Unico dubbio, la maglia numero 9, tra Soleri e Vestenicky, a centrocampo, con D’Urso e Pellegrini ci sarà Adamo, grande protagonista, con una magnifica doppietta, del 42 dell’1-1 maggio scorso, che regalò ai giallorossi la Final Eight. La vincente di oggi affronterà l’Atalanta.

La Gazzetta dello Sport – F.Oddi