Roma, effetto London calling. Abraham per il dopo Dzeko

La Repubblica (A.Di Carlo) –London calling“. A Londra è stato trovato l’accordo con Mourinho per la panchina della Roma, a Londra Mou aveva scelto il regista attorno al quale voleva costruire la squadra, Xhaka, e sempre a Londra Pinto ha individuato il sostituto di Dzeko, Tammy Abraham del Chelsea. Il bosniaco nelle prossime ore sarà a Milano per svolgere le visite mediche e intanto la Roma ha accelerato per l’attaccante inglese. La valutazione che fanno i Blues si avvicina ai 40 milioni di sterline. Questo ostacolo di potrebbe aggirare con la formula del prestito con diritto di riscatto: il Chelsea dopo il grande esborso per Lukaku vorrebbe monetizzare accettando il prestito biennale, ma inserendo l’obbligo di riscatto.

Dzeko firma con l’Inter. Abraham in cima alla lista

Attenzione alla corte dell’Arsenal. Abraham è cresciuto tifando i Gunners del suo idolo Henry e sarebbe contento di proseguire la sua carriera in Premier League. Solo il fascino di Mourinho potrebbe far vincere questo duello alla Roma. C’è anche il discorso economico. L’attaccante guadagna 70mila sterline a settimana e ne chiederà 100mila per cambiare aria. In euro sarebbero ben oltre i 5 milioni a stagione. L’affare rimane complicato, ma la Roma ci prova prima di virare altrove. Azmoun rimane sullo sfondo, il sogno Icardi se il PSG copre parte dell’ingaggio.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE

I più letti