Il Tornatora

Roma e Inter, affare per due

di Redazione

Contente Roma ed Inter. Lo scambio preparato e studiato domenica notte da Fienga, Petrachi, Marotta e Ausilio va in porto e vede Spinazzola in nerazzurro e Politano in giallorosso. I due club hanno deciso di chiudere a titolo definitivo ed ecco una maxi valutazione di 27,5 milioni di euro per entrambi. Al brindisi si uniscono anche Fonseca e Conte che hanno messo le loro sigle sull’accordo. Ora a Trigoria è urgente una riserva di Kolarov e non bastano Santon e Peres di scorta. La Roma, comunque, ha scelto il giocatore giusto e in fretta. Inoltre ha fatto pace con l’Inter dopo la trattativa Dzeko della scorsa estate. Fienga e Petrachi hanno soffiato Politano al Milan che era pronto a spingere Kessie ad Appiano Gentile. Ha pesato il volere del giocatore, ma ancora di più la formula scelta dai dirigenti delle società. I giallorossi evitano una minusvalenza mentre i nerazzurri festeggiano una plusvalenza da 6,8 milioni di euro. La Roma spenderà anche meno per l’ingaggio di Politano che guadagna 1,8 milioni, bonus compresi, a fronte dei 2,9 di Spinazzola, anch’esso premi inclusi. Petrachi, prima di prendere il sostituto di Spinazzola, si prepara a cedere Jesus. La Roma ha bisogno di fare cassa e abbassare ancora il monte ingaggi. Resta in bilico anche Perotti. Come terzino sinistro si valuta Anocic, prestato proprio dalla Roma al Cibalia, anche perché i Rangers, per Barisic, hanno alzato il prezzo a 10 milioni di euro. Confermato l’interesse per Marcos Antonio dello Shakhtar. Lo riporta Il Messaggero.